Un cammino senza ostacoli verso una nuova generazione

Il team di Fendt scherza in modo affettuoso: "Nelle vene di un trattore Fendt non scorre carburante, ma olio idraulico." Di fatto, è l'ingegnosa trasmissione Vario a costituire il cuore di ogni trattore proveniente da Marktoberdorf, attualmente ineguagliabile in quanto a efficienza, dinamismo e comfort. Vario, sinonimo di guida agevole e che vanta oltre 250.000 clienti in tutto il mondo.

Fendt Vario: festeggiamo il compleanno di un modello vincente

Nel novembre 2016, il modello di trasmissione Fendt Vario numero 250.000 esce dalla catena di montaggio di Marktoberdorf. Oltre vent'anni dopo l'introduzione del primo trattore con trasmissione a variazione continua Vario, è ora stato raggiunto l'obiettivo di un quarto di milione di unità prodotte. 250.000 trasmissioni Vario, che si traduce in 250.000 clienti soddisfatti che fanno affidamento sulla variazione continua per la sua potenza, la sua dinamica e il suo comfort di guida.

Una rivoluzione nella produzione di trasmissioni

È stato il primo trattore al mondo con tecnologia a variazione continua: il Fendt Favorit 926 Vario del 1995. Questo trattore ha rivoluzionato le tecnologie agricole. Non fu solo il motore MAN a 6 cilindri da 260 cavalli a sorprendere i visitatori della fiera Agritechnica 1995, ma anche la rivoluzionaria trasmissione Fendt Vario che, per la prima volta, combina l'efficienza di un cambio di marcia rapido con i vantaggi di una trasmissione continua. Totalmente a prova di sfide future, anche allora fu in grado di soddisfare le sempre maggiori esigenze delle aziende agricole e dei contoterzisti.

Un concetto affascinante

Vi erano molte riserve e il mercato stava attraversando una serie di crisi, ma ciò non ha impedito a Fendt di sostenere un'innovazione allo stesso tempo lungimirante e complessa. Le sfide per gli ingegneri del settore cambi Fendt erano molteplici. L'elettronica del veicolo era ancora ai primi passi agli inizi degli anni '90, ma era già chiaro che in futuro il controllo e il funzionamento non sarebbero più stati meccanici ma elettronici. La leva del cambio classica era defunta. Il suo posto fu preso dall'oggi familiare e di facile utilizzo joystick multifunzione. Si presentò la nuova sfida di migliorare il comfort, in quanto all'inizio le pompe dell'olio erano troppo rumorose.

"Abbiamo sviluppato una soluzione di insonorizzazione delle pompe con un sistema di supporto flessibile", ricorda Richard Heindl, ingegnere del settore cambi che ha lavorato alla trasmissione Fendt Vario sin da primo giorno. Dalle sue parole e da quelle di altri ingegneri Fendt, l'obiettivo era chiaro: "Personalmente ho un background agricolo ed ero affascinato dall'idea di un trattore che avanza, a qualsiasi velocità, in salita o in discesa, all'indietro o in avanti, senza tremolii né perdita di trazione, e tutto senza cambiare marcia. "L'idea è che l'operatore possa concentrarsi su ciò che davvero importa: il lavoro nel campo". E oggi che la guida autonoma è da lungo tempo una realtà, i clienti di Fendt hanno testimoniato a favore degli enormi vantaggi della trasmissione Vario per duecentocinquantamila volte. Chi se l'aspettava? "Noi alla Fendt siamo sempre stati convinti che la nostra trasmissione era vincente", ha affermato Heindl, ripensando agli ultimi 20 anni. "Il progetto è stato mantenuto in segreto per molto tempo. Siamo stati molto orgogliosi quando abbiamo potuto finalmente annunciare la prima scatola del cambio con trasmissione a variazione continua. Perché sapevamo che avrebbe cambiato le tecnologie agricole per sempre".

Fendt VarioDrive: il coraggio di provare qualcosa di nuovo.

Il lancio delle serie 1000 alla fiera Agritechnica 2015, esattamente 20 anni dopo la presentazione del primo trattore Fendt Vario, ha proclamato la successiva generazione di scatole del cambio con trasmissione Vario. Fendt VarioDrive è il nome della generazione di cambi che è stata ulteriormente e continuamente sviluppata partendo dal basso. Questa gamma include la prima funzione di trazione integrale a variazione continua grazie alla trasmissione indipendente dell'assale, un sistema completamente automatico, che non richiede l'intervento dell'operatore. La novità di questa generazione: l'assale posteriore e quello anteriore hanno il proprio motore idraulico.

Fendt VarioDrive 

Mosaic

Fendt 1000 Vario.

Agritechnica 2015: Il Fendt 1000 Vario con la nuova trasmissione Fendt VarioDrive si è aggiudicato ogni premio possibile: Tractor Of The Year, Machine Of The Year, medaglia d'argento della DLG.

  • Mosaic

    Fendt 1000 Vario.

    Agritechnica 2015: Il Fendt 1000 Vario con la nuova trasmissione Fendt VarioDrive si è aggiudicato ogni premio possibile: Tractor Of The Year, Machine Of The Year, medaglia d'argento della DLG.

  • Mosaic

    La trasmissione VarioDrive da 3 tonnellate del Fendt 1000 Vario è fabbricata nello stabilimento specializzato in trasmissioni di Marktoberdorf.

  • Mosaic

    Lavora al meglio ogni giorno.

    Funzione di trazione integrale continua, maggiore forza di trazione e migliore manovrabilità: sono questi i tratti distintivi del Fendt Vario 1000 con VarioDrive.

L'anima Fendt pervade ogni trasmissione Vario.

La catena di produzione e di montaggio moderna e continuamente migliorata che dà vita a 77 trasmissioni Vario ogni giorno, dimostra anche che Karl-Heinz Welz, responsabile dello stabilimento di produzione di trasmissioni, e il suo team, non dormono sugli allori. Walker è fiero di un team che è stato in grado di gestire la produzione in serie del complesso sistema di propulsione del Fendt Vario 1000 sin da primo giorno. "Ogni dipendente che tocca una di queste unità dà vita al trattore Fendt. Noi incarniamo l'anima Fendt!". Nel processo di produzione della trasmissione, Fend fa affidamento esclusivamente sulle competenze interne e sui decenni di esperienza nella produzione in serie di scatole del cambio a variazione continua. Tonnellate e tonnellate di acciaio vengono consegnate ogni giorno e trasformate in ogni singola parte della scatola del cambio, come ingranaggi, assali o involucri. Dalla produzione al montaggio, tutto si svolge nello stabilimento di Marktoberdorf. "Tutto ciò che facciamo è finalizzato a garantire una qualità del 100%", afferma Wagenseil, responsabile del reparto di montaggio. "Riteniamo che la fiducia che centinaia di migliaia di persone ripongono in noi debba essere guadagnata ogni giorno".

Qualità al 100%.

Un cambio di scena: Nello stabilimento di produzione di trasmissioni, una scatola del cambio con trasmissione VarioDrive da 3 tonnellate con assale posteriore esce dalla catena di montaggio. È in attesa della prima dura prova della sua giovane vita; sul banco di prova high-tech nº 4 verrà sottoposta a un test di resistenza della durata di 30 minuti, che supererà brillantemente. Viene simulata ogni situazione di lavoro in cui un trattore potrebbe trovarsi, in modo che i comandi, i componenti e i processi della scatola del cambio possano essere sottoposti a una verifica esaustiva del loro stato di salute. Tutto è automatico e dotato dei sistemi di prova più all'avanguardia. Taratura, prova di alta pressione fino a 550 bar, velocità massima... La cabina di prova chiusa è come una sala operatoria, con ingranaggi e calibri che lavorano con precisione al massimo delle prestazioni.

Una storia di successo – scritta da Fendt

Nei suoi oltre 80 anni di storia, Fendt ha sempre introdotto sul mercato sviluppi tecnologici pionieristici, fissando importanti pietre miliari nel settore delle macchine agricole. La storia continua poiché Fendt è per tradizione a favore del progresso.

Le prime pietre miliari

1930: Con il Dieselross, il primo trattore europeo a gasolio da 6 CV allestito con barra falciante ed aratro, iniziò la storia dei successi di Fendt.

1937: Il Dieselross F 18 (16 CV) era dotato di una PTO indipendente, innestabile sotto carico,

1949: Produzione mensile di 20 trattori Dieselross F 18 (18 CV).

1953: Debutto del portattrezzi Fendt da 12 CV con quattro spazi per l’applicazione di attrezzatura, premiato nel 1959 con il più alto riconoscimento DLG.

1958: Favorit 1, innovativo sia nel design sia nei contenuti con motore da 40 CV ed il cambio a marce multiple.

1968: Farmer 3 S (48 CV) con dispositivo continuo di partenza (Turbomatic) – una tecnologia che ha lasciato il segno.

1975: Trattori specializzati per il vigneto e il frutteto (42, 50 e 65 CV).

1976: Un nuovo punto di riferimento per l’alta potenza: La serie Favorit LS con cabina comfort, motori a 6 cilindri (85 – 150 CV).

1979: Hanno anticipato i tempi: I trattori di alta potenza Favorit 622 LS (211 CV) e 626 LS (252 CV).

1980: I Farmer 300 hanno dato inizio ad una nuova tendenza: 40 km/h, impianto freni integrale, turbogiunto e cabina con supporti in gomma.

1984: Lancio dell'originale trattore a vista libera, il 380 GTA.

1987: Tecnologia d’avanguardia e struttura compatta con la serie 200 da 40 a 75 CV, il trattore specializzato per il vigneto e il frutteto.

1993: I pionieri: I trattori di alta potenza della serie 800 erano i primi ad avere la trasmissione Turboshift nonché sospensioni idropneumatiche per cabina ed assale anteriore e una velocità massima di 50 km/h.

1994: La serie Favorit 500 C (da 95 a 140 CV) integra caratteristiche di successo come la velocità massima di 50 km/h, sospensioni, Turboshift per i trattori di media potenza.

1995: 926 Vario, il primo trattore di alta potenza al mondo con trasmissione Vario a variazione continua, debutta in anteprima mondiale all'Agritechnica.

1997: Il Gruppo statunitense AGCO produttore di macchine agricole e attivo a livello mondiale acquisisce la casa costruttrice di trattori Xaver Fendt GmbH & Co.

1998: Lancio della nuova gamma Vario 700. L'innovativo sistema operativo Variotronic riceve premi internazionali. Presentazione della prima mietitrebbia Fendt.

1999: Con lo slogan "Vario 2000", Fendt presenta una linea Vario completa con undici modelli da 86 a 270 CV.

Fendt nel 21° secolo

2002: ampliamento della gamma di macchine da raccolta Fendt: mietitrebbie Serie C, rotopresse, presse per balle quadre

2005: Fendt presenta il 936 Vario da 360 CV con una velocità massima di 60 km/h insieme al 312 Vario all'Agritechnica. Il Dieselross compie 75 anni.

2006: Ancio di cinque serie Vario nuove con un totale di 21 modelli nuovi da 95 a 360 CV di potenza massima.

2007: Fendt presenta all'Agritechnica lo studio TRISIX, un futuristico veicolo ad alte prestazioni. Inoltre vengono presentati un trattore alimentato a colza e un nuovo caricatore frontale.

2008: Presentazione di undici nuovi modelli di mietitrebbia in occasione della Giornata in campo Fendt a Wadenbrunn. La mietitrebbia da 459 CV è dotata del più grande rotore attualmente disponibile nel settore.

2009: Fendt avvia la produzione in serie dei trattori specialistici 200 Vario V/F/P. Il nuovo 200 Vario e 800 Vario e la mietitrebbia ibrida Fendt sono presentati all'Agritechnica.

2010: Presentazione dei primi modelli Fendt Efficient Technology in occasione della Giornata in campo Fendt a Wadenbrunn: il nuovo 800 Vario e il 900 Vario con una potenza massima di 390 CV. Inoltre viene presentata per la prima volta la trincia Fendt.

2011: Il nuovo 700 Vario con la nuova cabina VisioPlus viene lanciato con successo. Le prime Fendt Katana 65 entrano in servizio presso i clienti.

2012: Anno memorabile nella storia di Fendt:

  • lancio della nuova serie 300 Vario con tecnologia SCR
  • Giornata in campo Fendt a Wadenbrunn con 58.000 visitatori
  • Apertura della rete di produzione di trattori più moderna al mondo a Marktoberdorf/Bäumenheim e lancio del 500 Vario

Agritechnica 2015: pioggia di medaglie e gran numero di visitatori allo stand di Fendt

Un nuovo padiglione, uno stand di Fendt ancora più grande, centinaia di migliaia di visitatori e una pioggia di medaglie: una fiera perfetta. Le ottime prestazioni di Fendt sono state premiate sia dai visitatori che dalle giurie: dalla medaglia d’oro della DLG al premio del pubblico “Macchina dell’anno”. “Agritechnica 2015 è stata una fiera eccezionale per noi”, afferma Peter-Josef Paffen, Presidente del Consiglio di gestione di AGCO/Fendt. “Quest’anno abbiamo ricevuto numerosi premi, specialmente per il nuovo Fendt 1000 Vario. E i visitatori hanno mostrato un enorme interesse per questa macchina. A volte hanno dovuto attendere più di 30 minuti solo per sedersi nella cabina”.

Più informazioni su Agritechnica 2015