360-icon download left-arrow left-doublearrow nav-dot pdf-icon rss-icon search-icon spot-icon subnavi-icon close-icon info-icon

Fendt Rogator è sempre la scelta giusta.

Telaio a singola trave portante in acciaio ad alta resistenza, sviluppato sul progetto della versione realizzata nel semovente, rappresenta la base per un'irrorazione di precisione. I supporti della barra sono posizionati anteriormente all'asse posteriore, permettendo di ridurre al minimo le sollecitazioni del terreno alla barra. In questo modo il Rogator 300 assicura sempre la massima precisione.

La differenza tra i modelli Rogator 333 e 344 sta solamente nel serbatoio più grande. Anche i modelli Rogator 355 e 366 presentano un telaio simile, unica differenza: le dimensioni del serbatoio. Il serbatoio è stato progettato per offrire un baricentro molto basso quindi con maggiore stabilità, sicurezza nei movimenti e maneggevolezza. La forma del serbatoio permette di poter aspirare il prodotto fino all'ultimo litro.

Timone regolabile

Il timone universale permette l'uso dell'irroratrice Rogator 300 con gancio di traino superiore o inferiore ed è compatibile con tutti gli occhioni per timoni commercialmente disponibili, o con ganci a sfera. È possibile passare da un tipo di attacco all'altro in qualsiasi momento. L'impianto idraulico load-sensing riduce il consumo di carburante e, su richiesta, è disponibile la versione con presa di forza.

Traino perfetto con assale sterzante Optisteer

Il sistema Optisteer con angolo di 30°, permette un raggio di sterzata di soli 3,8 m garantendo nel contempo di seguire la stessa carreggiata del trattore nelle sterzate di fine campo. Fendt Rogator si dimostra quindi particolarmente maneggevole e non danneggia le colture neppure nelle svolte. L'impianto idraulico ad alte prestazioni e il freno pneumatico garantiscono sicurezza durante gli spostamenti su strada, sia a serbatoio pieno che vuoto. La carreggiata è disponibile con larghezze da 1,5 m a 2,25 m.

Mosaic

Le ruote posteriori seguono esattamente quelle del trattore, riducendo il calpestamento in campo e conseguenti cali di produzione.

  • Mosaic

    Le ruote posteriori seguono esattamente quelle del trattore, riducendo il calpestamento in campo e conseguenti cali di produzione.

  • Mosaic

    L'elevata luce libera da terra, fino a 85 cm, e il fondo liscio del telaio, senza bordi taglienti, riducono al minimo i danni alle colture.

  • Mosaic

    L'assale sterzante intelligente Optisteer rileva la velocità e il raggio di sterzata dell'assale posteriore del trattore e sa quando e quanto deve sterzare per poter seguirne la carreggiata. Il risultato: grande stabilità in manovra e minori danni alle colture in campo.

  • Mosaic

    Senza il sistema sterzante Optisteer, verrebbe creata una carreggiata in più nelle manovre di fine campo.

  • Mosaic

    Timone di traino modulare, per una maggiore flessibilità d'uso, utilizzabile sia con ganci di traino alti che bassi. Altra caratteristica fondamentale del Rogator 300 è la larghezza contenuta.

Comandi facili ed intuitivi.

100 % ISOBUS

La difesa fitosanitaria richiede precisione è un concetto semplice, logico e standardizzato per tutti i terminali di comando. L'irroratrice Rogator 300 è compatibile al 100% con ISOBUS, secondo la norma DIN ISO 11783. Tutte le funzioni, quali TC-BAS, TC-SC e TC-GEO, sono controllabili mediante il terminale integrato sul trattore o un terminale ISOBUS esterno, indipendentemente dal costruttore. Il nostro joystick opzionale OptiControl offre eccezionali livelli di comfort e praticità ed è ottimizzato per l'uso con le nostre irroratrici. Tutti i Fendt Rogator supportano la funzione ISOBUS UT (Universal Terminal). Ciò permette di visualizzare l'interfaccia utente su qualsiasi terminale ISOBUS. Ogni task controller con funzionalità di gestione delle sezioni può controllare le unità Fendt Rogator.

Attività lavorativa ben documentata

Il protocollo ISOBUS TC-BAS (TaskController Basic) preleva i dati cumulativi che forniscono dettagli e informazioni sul lavoro svolto. Il dispositivo fornisce dati relativi alla quantità totale di prodotto irrorato, alla superficie trattata e molto altro. Lo scambio di dati tra il database operativo e TaskController Basic (TC-BAS) avviene mediante il formato dati ISO-XML. Le attività da svolgere possono essere agevolmente caricate nel task controller sul terminale, dal quale è successivamente possibile esportare i dati relativi al lavoro svolto.

Gestione delle sezioni per una maggiore efficienza

Lo standard ISOBUS TC-SC (TaskController SectionControl) prevede la gestione automatica delle sezioni da trattare, in base alla posizione GPS e al grado di sovrapposizione richiesto. SectionControl può inoltre assicurare rese maggiori grazie a un risparmio dal 5 al 10% del costo del prodotto da irrorare; TC-GEO TaskController Geobased offre la possibilità di utilizzare mappe di irrorazione specifiche per l'area da trattare, una funzione nota anche come VariableRateControl (VRC), e di registrare le quantità erogate nel database operativo. Tutte le funzioni chiave, quali la commutazione al serbatoio acqua pulita, la pulizia interna o la disattivazione dell'agitatore, sono controllabili direttamente dalla cabina.

Integrazione ottimale con sistemi ISOBUS esistenti.

Il terminale Vario Fendt offre una panoramica completa del Rogator 300, visualizzando tutte le funzioni della macchina, la funzione SectionControl con la mappa della superficie trattata, oltre ad altre funzioni configurabili.

Joystick OptiControl per un comfort ancora maggiore

Ogni operatore ha esigenze personali in fatto di comandi della macchina. Grazie al protocollo Aux-N per l'assegnazione dei pulsanti del joystick, i comandi del Rogator 300 possono essere personalizzati in modo rapido e semplice, per soddisfare le esigenze individuali.

Soluzioni intelligenti per un sicuro successo.

Il sistema offre la potenzialità di enormi risparmi, in particolare lavorando in prossimità dei confini e in capezzagna. La funzione di gestione automatica delle sezioni di barra facilita il lavoro degli operatori, che non devono più preoccuparsi della gestione delle varie sezioni da trattare. I risparmi potenziali aumentano ulteriormente in assenza linee guida, ad esempio durante i lavori di pre-emergenza.

Precisione al top

La funzione di gestione automatica delle sezioni è un must per chiunque richieda un'efficienza del 100%. È necessario evitare sia aree eccessivamente irrorate che zone non trattate. Ciò vale sia per superfici di grandi dimensioni che per campi piccoli, dalla forma irregolare. Basta collegare il Rogator 300 al trattore, e tutti i parametri verranno automaticamente inviati al terminale ISOBUS.

VariableRateControl (VRC)

VariableRateControl (VRC) mostra tutta la sua forza quando si tratta di dosare con precisione i prodotti. Per i migliori risultati, è possibile trasferire le mappe relative alle aree da irrorare al trattore prima di eseguire i trattamenti utilizzando VarioDoc Pro. La quantità esatta da erogare verrà quindi inviata al Rogator 300 tramite l'interfaccia ISOBUS e dosata con grande precisione grazie al sistema di controllo VarioGuide. Il VRC aiuta ad evitare di tornare a casa con litri di pesticidi rimasti nel serbatoio per errori di distribuzione e assicura che vengano acquistate le giuste quantità di prodotto chimico.

Gestione delle manovre in capezzagna

Se sono stati impostati i limiti del campo, non esiste più alcun rischio di irrorare il prodotto quando la barra irroratrice supera i confini definiti. È anche possibile trattare prima le bordure e lasciare la capezzagna alla fine, mantenendo le macchina sempre pulita. Si tratta del sistema ideale per trattare aree specifiche anche quando i confini dei campi non sono chiari o si lavora durante la notte.

Con il terminale Vario è possibile visualizzare contemporaneamente le informazioni del Rogator, la mappa con le aree da trattare/trattate, la posizione attuale con Vario Guide ed eventuale telecamera.

Con l'aiuto di un database operativo compatibile, è possibile pianificare nel dettaglio l'irrorazione sulla base della mappa prima di iniziare i lavori e quindi trasferire i dati mediante il protocollo ISO-TC-GEO ISOBUS. Non si tratta certo di magia, ma del modo più efficiente di svolgere il lavoro.

Grazie a VariableRateControl (VRC) i liquidi possono essere applicati con precisione.

Fari a LED per un controllo totale della barra di distribuzione. 2 o 4 luci principali blu a LED sono disponibili a richiesta. I fari sono montati davanti agli ugelli per proteggerli da eventuali depositi.

Telecamera di retromarcia

Antenne GPS con accuratezza EGNOS

La pistola con il pratico avvolgitubo su retro dell'irroratrice consente una pulizia rapida e semplice.

Il display da 8" può essere utilizzato come secondo terminale per una panoramica ancora più precisa e maggiori informazioni in evidenza.

Gancio di traino alto oppure...

... Aggancio basso. Opzioni disponibili anche in caso di utilizzo di una presa di forza.

Il prossimo passo verso il vostro Rogator 300