2020-11-02Comunicato stampa

Le voci dei clienti: la famiglia Famiglietti sceglie le mietitrebbie Fendt

E’ una stupenda giornata di luglio e il sole del pigro pomeriggio campano, potentissimo, non impedisce a Carmine e Michele Famiglietti di lavorare infaticabili a bordo delle loro mietitrebbie. Stanno trebbiando grano duro e, a fatica, riusciamo a distoglierli dalla loro attività per una breve intervista.

2020-11-02Comunicato stampa

Le voci dei clienti: la famiglia Famiglietti sceglie le mietitrebbie Fendt

E’ una stupenda giornata di luglio e il sole del pigro pomeriggio campano, potentissimo, non impedisce a Carmine e Michele Famiglietti di lavorare infaticabili a bordo delle loro mietitrebbie. Stanno trebbiando grano duro e, a fatica, riusciamo a distoglierli dalla loro attività per una breve intervista.

Ad attenderli nella trattoria-pizzeria di famiglia “Nonna Concetta”, Gianluca Reina, Area Sales Manager Fendt per il Sud Italia e Giuseppe Del Buono - della Concessionaria Fendt Palumbo Motors di Lucera. In collegamento digitale dalla sede di Breganze, Silvia Uderzo, Advertising & Sales Promotion Specialist – Fendt Italy e Simonetta Lambrocco EME Marketing External Communication & Services Manager - Gold Harvesting Competence Center AGCO Spa.

Quella dei Famiglietti è una filiera estremamente corta: da “Nonna Concetta”, le pizze, il pane e la pasta si fanno con la farina del grano trebbiato in casa, perché, alla passione per la trebbiatura, si è aggiunta quella per la cucina della Signora Famiglietti, che dal 2006 sforna deliziosi manicaretti nella trattoria di famiglia. Qualità e prodotti a kilometro zero.

“E’ una buona annata”, esordisce Carmine, “non ci possiamo proprio lamentare. Il lavoro è tanto, con ciascuna delle nostre cinque macchine trebbiamo mediamente 450-470 ore all’anno: tra orzo, avena, grano, favino, trifoglio e mais, qui da noi si inizia a giugno e si finisce a ottobre”. Infatti, oltre ai terreni di proprietà, i Famiglietti lavorano in conto terzi e ogni anno con le loro mietitrebbie si macinano la bellezza di 2000 ettari.

I Famiglietti davanti alla Fendt 6335 C PLI appena acquistata.

A portare avanti l’azienda di famiglia fondata a Castelbaronia (AV) da papà Giovanni nel 1982 con una macchina Laverda 3300 AL, ci pensano oggi i due fratelli Carmine e Michele.

“Abbiamo seguito la passione di papà e, nel corso degli anni, abbiamo investito in ben otto mietitrebbie autolivellanti. Oggi stiamo lavorando con cinque macchine, e mio fratello ed io contiamo sul supporto di tre collaboratori. Certo è che la mietitrebbia più contesa, è la Fendt 6335 C PLI…”, sorride Carmine guardando Michele, “pare di essere in salotto quando si sta su quella macchina!”.


Il passaggio da Laverda a Fendt è stato praticamente ovvio. Conoscendo l’affidabilità dei prodotti made in Breganze e l’avanzato tasso tecnologico di Fendt, i Famiglietti non hanno avuto dubbi cinque anni fa al momento di scegliere la macchina più adeguata alle loro esigenze.

“Siamo stati i primi ad acquistare la 6335 C PLI, cercavamo maggiori performance e le abbiamo ottenute. Oltre all’incredibile comfort in cabina e alle qualità tecnologiche dei prodotti Fendt, la nostra mietitrebbia ci garantisce una granella sempre perfettamente integra e pulitissima. Per questo i nostri clienti vogliono solo noi sui loro campi. Tra l’altro con questa macchina, anche a velocità sostenute, non abbiamo praticamente perdite. Il flusso del prodotto è ottimo e, persino in condizioni di elevata umidità e di prodotti allettati, si riesce a correre”, ci racconta Carmine con orgoglio.

Un discorso a parte meritano l’elettronica e i consumi ridotti, di cui i Famiglietti sono estremamente soddisfatti.

“Mai avuto un problema con l’elettronica e, credetemi, lavorando in mezzo a tanta polvere, non è una cosa ovvia e scontata. Più che soddisfacente è anche il sistema di gestione della piattaforma di taglio, l’Auto Level Control, preciso e affidabile. Lo stesso vale per la macchina in generale: siamo alla quinta stagione e non abbiamo mai perso un’ora di lavoro.

Se poi consideriamo la velocità con cui si fa la manutenzione giornaliera prima di entrare in campo e il tempo limitatissimo, necessario per la trasformazione a mais, potremmo trebbiare quasi 24 ore al giorno da giugno a ottobre! Il tutto con costi di gestione estremamente contenuti”, aggiunge Michele.

La 6335 C PLI, ci dicono i Famiglietti, è altamente produttiva sia in collina che in pianura con un ottimo rapporto tra i consumi e le prestazioni e, grazie alla carreggiata variabile offerta dal sistema Levelling Concept, è una macchina estremamente agile anche negli spostamenti su strada, aspetto non trascurabile visto che Michele e Carmine si devono spostare da un cliente all’altro.

Alla domanda conclusiva se prevedono altre Fendt nella loro azienda, i Famiglietti rispondono con un sorriso: ”Che altro potremmo desiderare? Alla qualità e alle prestazioni delle mietitrebbie e dei prodotti Fendt, si aggiunge un rapporto, consolidato negli anni, di fiducia reciproca con la Concessionaria Palumbo Motors, con tutto il team Fendt e con la fabbrica di Breganze. Ora non ci resta che attendere la nuova autolivellante…”.

Download